Emergenza Allagamento Bagno

Cosa fare in un’emergenza allagamento bagno?

Emergenza Allagamento Bagno

Cosa fare in una situazione di emergenza allagamento bagno? Nonostante ciò che sembra (e sembra), un’inondazione del bagno non è la fine del mondo, o anche la tua casa. Non c’è motivo di vergognarsi di un’inondazione del bagno; a volte, può accadere un incidente strano anche se sei stato diligente. Qualunque cosa tu faccia, non farti prendere dal panico o dalla disperazione.

Prima di tutto dovresti rimanere calmo. Non importa quanto sia grave il problema, ci sono diversi passaggi che dovresti prendere nel momento in cui lo noti. Mantenendo la calma, è possibile ridurre al minimo i danni, risolvere il problema e,  soprattutto, rimanere al sicuro.

Stai attento

Quando entri in bagno e vedi l’alluvione, probabilmente inizierai ad allarmarti. La cosa più importante da fare è resistere calmo. Affrontare questi passaggi non solo li renderà meno efficaci, ma aumenterà drasticamente le possibilità di farti del male. Fai un respiro profondo, rallenta e pensa a cosa farai prima di reagire. Muoversi metodicamente sarà sempre più efficace della fretta, ed è anche molto più sicuro.

Spegni l’elettricità del bagno

Prima di entrare in bagno, assicurati che sia sicuro farlo. Se vedi scintille o se qualche dispositivo elettronico è bagnato, NON entrare in bagno. Se c’è anche un piccolo rischio di elettrocuzione o una perdita di gas, lascia immediatamente la tua casa. Chiama i vigili del fuoco e non tornare in casa finché non ti dicono che è sicuro. Anche se non riesci a identificare alcun rischio immediato di folgorazione, vai all’interruttore e spegni l’elettricità nel bagno allagato prima di entrare. Questo è molto importante! Esiste un rischio molto elevato di folgorazione nei bagni allagati, anche quando l’inondazione non sembra grave.

Ispeziona la situazione

Dopo aver spento l’elettricità, puoi entrare nel bagno. Muoviti lentamente e assicurati di non scivolare sul pavimento o di perdere la presa su una superficie scivolosa. Fai attenzione a qualsiasi cosa rimossa dall’alluvione su cui potresti inciampare o ferirti in qualche altro modo. Cerca vetri rotti, ceramica o pavimenti danneggiati. Potrebbe essere una buona idea indossare anche calzature che ottengano una buona trazione prima di entrare.

Chiudi l’acqua

Se riesci a identificare da dove proviene l’inondazione, devi solo chiudere quell’apparecchiatura specifica. Il wc  e i lavandini di solito hanno una manopola vicino ai loro tubi che può essere ruotata per chiudere il flusso d’acqua. Controlla gli armadietti sotto i lavandini e vicino al muro dietro la toilette. Se non riesci a capire da dove provenga l’acqua, se sembra provenire da più punti o se proviene da una rottura del tubo non puoi chiudere con una valvola in bagno, chiudi invece l’acqua della tua casa.

Scatta foto prima e dopo

Ne avrai bisogno a fini assicurativi e di detrazione fiscale. Scatta foto di come appare l’alluvione e di eventuali danni causati dall’alluvione. Dopo aver ripulito l’acqua, scatta un’altra serie di foto. Fai il punto su tutto ciò che è stato danneggiato e prendi nota della gravità e della natura del danno. Ricorda, anche dopo che hai asciugato la tua casa e riparato la perdita, dovrai assicurarti che l’alluvione non abbia causato danni strutturali. Queste informazioni saranno preziose per aiutare un professionista a capire quali passi sono necessari per riparare il danno fatto.

Asciuga il pavimento

Vuoi che il tuo bagno si asciughi il più velocemente possibile? Ci sono diversi metodi per farlo. Apri le finestre e accendi la ventola del bagno per migliorare il flusso d’aria. Aprire ogni armadio, cassetto e porta in modo che l’aria possa entrare più facilmente e raggiungere ogni area che potrebbe essere bagnata. Non accendere i ventilatori elettrici o collegarli a prese a muro. Esiste ancora un alto rischio di folgorazione anche se non è possibile vedere cavi esposti o scintille.

Pulisci e asciuga le superfici in legno

Dopo che il pavimento è asciutto, prestare particolare attenzione agli armadi e ai cassetti in legno. Il legno può essere facilmente danneggiato dall’acqua e può essere costoso da sostituire. Pulisci e asciuga l’esterno, l’interno e la parte inferiore di tutti gli armadi, i cassetti e le porte. Sii accurato, anche un po ‘di acqua trascurata potrebbe danneggiare l’arredamento o attirare la muffa nel tuo bagno. Ricordati di fotografare qualsiasi danno che riscontri durante l’ispezione.

Chiama un idraulico!

Dopo che l’inondazione si è fermata, il bagno è asciutto è ora di chiamare un idraulico. Un professionista sarà in grado di trovare la causa del emergenza allagamento bagno, dirti perché è successo, risolverlo e aiutarti a evitare che accada di nuovo. Non aspettare oltre perché più a lungo hai una perdita o una rottura, più a lungo quel bagno rimarrà inutilizzabile e maggiore sarà la possibilità di un guasto all’impianto idraulico o danni strutturali.

Puoi chiamare Pronto Intervento Idraulico Perugia 24 ore su 24, 7 giorni su 7, per ogni problema idraulico d’emergenza, e saremo in grado di aiutarti immediatamente, indipendentemente dall’ora del giorno o della notte. Quindi non aspettare oltre:

Chiama Subito 0759697734

Write a comment